Salerno è uno stile di vita

Possiamo dirlo con orgoglio: nel corso della storia recente, Salerno si è distinta per il buon vivere ed ha fatto dell’accoglienza e qualità della vita non uno slogan, ma un modo di essere. La nostra città si nutre di cambiamento, è capace di pensare in grande e realizzare in pochi anni trasformazioni radicali: da piccola provincia del Mezzogiorno a punto di riferimento per il turismo, la logistica ed il terziario avanzato nel Mediterraneo Europeo.

Sono questi i valori fondamentali dei salernitani su cui dobbiamo scommettere per aprire un nuovo ed entusiasmante capitolo della nostra storia. Abbiamo l’ambizione ed il dovere di costruire insieme una Salerno più bella, più sicura, più smart e più ospitale, sensibile alle questioni ambientali e pronta a rispondere alle sfide della globalizzazione e della rivoluzione digitale.

Salerno è l’orgoglio dei Salernitani

L’amore viscerale che proviamo per Salerno, la consapevolezza delle nostre capacità e l’orgoglio di vivere in una delle città più belle del Mediterraneo devono guidarci nelle scelte cruciali per il futuro della nostra città e spronarci a lavorare per #lasalernodelbuonvivere.

Una visione che può concretizzarsi solo grazie al protagonismo dei salernitani ed al coinvolgimento di tutte le energie e risorse possibili, con onestà e costanza, nelle piccole azioni come nei grandi progetti.
Chi come me ha l’onore di amministrare la città in cui è nato e dove vive da sempre con la sua famiglia deve saper ascoltare con metodo e passione la città: i suoi interessi, bisogni e la voglia di fare. E saper rispondere in modo chiaro, trasparente, con competenza e tempi certi.

La porta è aperta

Quando le istituzioni ascoltano, i cittadini parlano.
Da cittadino salernitano ho sempre dato grande valore alla correttezza ed alla trasparenza come modi di essere prima che regole di efficienza amministrativa. Ridurre la burocrazia, semplificare i processo e rendere più chiare le regole è fondamentale almeno quanto la capacità di ascoltare e dare risposte certe in tempi rapidi alle istanze dei cittadini. Il vero senso della politica è proprio quello di dare spazio e mettere in connessione le migliori energie della città per trovare assieme le soluzioni e raggiungere i grandi obiettivi comuni.

Il commercio è vita

Quando le opportunità esistono, le attività fioriscono.
Il commercio è il biglietto da visita, il carattere distintivo di Salerno, motivo di attrattività, elemento chiave dello stile di vita de #lasalernodelbuonvivere. Il commercio vive un’evoluzione complessa, collegata alle trasformazioni sociali ed urbanistiche della nostra città. Dobbiamo rilanciarlo a partire da un “patto di ferro” fondato su dialogo, semplificazione, trasparenza e legalità. Continua il lavoro intenso per i mercati rionali, l’apertura di nuove aree mercatali, la lotta alla contraffazione, la promozione di seminari di formazione per l’utilizzo degli strumenti digitali (social network ed e-commerce) e le azioni di marketing territoriale legate a cultura e sana alimentazione.

La cultura è centrale

Quando i tutti i quartieri si accendono, la città è più forte.
Salerno ha fame di Cultura ed è necessario rafforzare una programmazione di eventi ed offerte culturali che tocchino tutte le aree della città. Non esiste un centro ed una periferia, ma un unico sistema culturale policentrico, motore della vitalità e del commercio. Al tempo stesso, Salerno deve sempre più aprirsi e condividere la sua cultura e bellezza con tutto il mondo. I segnali incoraggianti legati alla ricettività turistica ci incoraggiano a favorire una sempre maggior proiezione internazionale e lavorare per sviluppare reti tra operatori culturali e turistici, rendere più semplice l’organizzazione di eventi e festival ed aumentare qualità e quantità dell’offerta culturale complessiva.

I Figli sono il Futuro

Quando i bambini corrono, i quartieri crescono.
Il mio sogno è una Salerno in cui tutti i cittadini possano avere accesso a servizi ed infrastrutture di qualità e godere della propria città in sicurezza. Credo che oltre alle tecnologie di videosorveglianza ed al grande lavoro che svolgono i vigili urbani, per rendere sicuro un quartiere “a misura dii bambino” ci sia bisogno di spazi di socialità, sport, cultura e verde attrezzato. I bambini hanno bisogno di parchi in cui correre e divertirsi, le famiglie devono poter contare su un’offerta di servizi dedicati per poter crescere e vivere insieme.

Salerno è la Casa di tutti

Quando le barriere crollano, la città progredisce.
Combattere ogni forma di discriminazione, rendere tutta la città accessibile alle persone con disabilità e contrastare ogni forma di disagio e disuguaglianza sono imperativi imprescindibili per Salerno Capitale dell’Accoglienza. Una città dove tutti i cittadini, in tutti i quartieri, in ogni stagione della vita ricevono servizi di qualità, possono usufruire di parchi verdi e spazi pubblici ed in cui il progresso si misura in opportunità di formazione, lavoro e socializzazione.