Notte senza taxi a Salerno: «Le licenze aumenteranno»

 In Salerno, insieme

Il Comune di Salerno è pronto a riscrivere il regolamento dei taxi in città. Come per le auto bianche di tutta Italia e così come prescritto dall’Antitrust, anche quelle salernitane dovranno organizzare le frequenze radio in modo da assicurare il libero accesso al mercato da parte di tutti gli autisti muniti di licenze. Il regolamento, avuto il via libera della commissione Statuto del Comune, ora dovrà essere approvato in Consiglio comunale. L’aggiornamento del pacchetto di norme datato 1996, tuttavia è solo il primo step di un più ampio rilancio del comparto, soprattutto considerando la domanda che arriva dal crescere del numero di turisti. «Come amministrazione – chiarisce l’assessore al Commercio e alle Attività produttive, Dario Loffredo – abbiamo massimo rispetto per la categoria dei tassisti che rappresenta anche una forza economica importante per il tessuto cittadino. Sono gli unici a garantire un servizio continuativo sempre con estrema professionalità». «Finalmente – aggiunge l’assessore – abbiamo nuove regole e possiamo fare dei passi ulteriori». Anche su input delle rappresentanze dei tassisti, infatti, l’Amministrazione è pronta ad aprire a nuove licenze per aumentare la flotta a disposizione. «Gli uffici – chiarisce l’assessore Loffredo – hanno avuto mandato di studiare le evoluzioni che si sono registrate negli ultimi anni in termini di crescita della popolazione, di aumento delle presenze turistiche e di strutture recettive. In base a queste valutazioni tecniche, stabiliremo quante licenze effettivamente possono essere messe a bando».

Attualmente, in servizio ci sono 40 auto bianche; 5 in servizio anche dopomezzanotte, nei fine settimana e nei giorni festivi. Devono coprire tutta la città e accogliere anche i viaggiatori in arrivo alla stazione.

[fonte: Eleonora Tedesco, La Città]

Articoli recenti

Lascia un commento